Cessione del quinto per neoassunti: un’opportunità da cogliere

Mutui Lecce > cessione del quinto > Cessione del quinto per neoassunti: un’opportunità da cogliere
cessione del quinto per neoassunti Lecce

Dopo l’ottenimento di un’assunzione a tempo indeterminato si pensa subito a togliersi i primi sfizi: si pianifica l’acquisto di un’auto o una casa per essere indipendenti. Talvolta, però, si riscontrano dei problemi sulla liquidità disponibile e i vari risparmi messi da parte potrebbero non bastare. Per questo motivo esistono delle forme di finanziamenti e prestiti che permettono di avere la somma di denaro necessaria e restituirla in rate mensili. Ecco perché la cessione del quinto per neoassunti è una delle soluzioni più vantaggiose, pensata per i lavoratori dipendenti e, in molti casi, di veloce erogazione.

Infatti, la banca, o qualsiasi istituto di credito, può contare sulla solidità economica del debitore mostrando la busta paga. Infatti il tipo di contratto è una variabile fondamentale e per i giovani diventa un ostacolo non da sottovalutare. In caso di una nuova assunzione a tempo indeterminato, invece, è possibile dimostrare un impiego regolare dando alle banche le garanzie che ricercano. La conseguenza è un accesso più facilitato ai finanziamenti.

cessione del quinto giovani Lecce
cessione del quinto giovani Lecce

Un’importante distinzione

Prima di capire i reali motivi per cui la cessione del quinto per neoassunti è una grande opportunità, bisogna distinguere le assunzioni che avvengono nel settore pubblico da quelle del settore privato. Si tratta, infatti, di una prerogativa importante da cui, a volte, può dipendere la concessione o meno del finanziamento.

Nel caso l’assunzione sia avvenuta nel settore pubblico la strada è in discesa. Infatti è possibile accedere alla cessione del quinto già dopo 3 mesi di anzianità di lavoro. Ovviamente non compresi all’interno del periodo di prova.

Per quanto riguarda il settore privato i procedimenti sono un po’ diversi. In questo caso, si può richiedere la cessione del quinto dopo 1 anno di lavoro e, quindi, maturazione del TFR. Si tratta di una garanzia che richiede la banca perché, in caso di licenziamento, si rivale sulla somma accumulata. Inoltre, viene valutata la stabilità generale dell’azienda, anche in riferimento alla stabilità degli altri dipendenti.

Per questo motivo, prima di richiedere la cessione del quinto per neoassunti, è fondamentale essere guidati e vagliare le soluzioni migliori. Ad esempio, una consulenza da parte di mediatori creditizi esperti è un’ottima soluzione per imboccare la strada giusta, evitando sgradevoli rifiuti.

cessione del quinto neoassunti lecce e provincia

I vantaggi della cessione del quinto per neoassunti

La cessione del quinto per neoassunti può risultare una soluzione molto conveniente, con un importante prerogativa che il contratto appena stipulato sia di tipo indeterminato. Come abbiamo precedentemente affermato, l’assunzione presso un’azienda privata piuttosto che un’istituzione pubblica è un fattore molto importante. Infatti quello che le banche o istituti di credito richiedono è una solida garanzia per il pagamento delle rate.

La cessione del quinto ha il vantaggio di essere un prestito dove non è necessario rendere nota la sua finalità e i tempi di erogazione sono molto veloci.  Una cifra come 60.000 euro viene solitamente restituita in 10 anni.

Per questa tipologia di prestito, inoltre, non è necessario essere accompagnati da un garante poiché tutto si calcola in base allo stipendio netto del dipendente, decurtando 1/5 dello stesso.

Al fine di tutelare i neoassunti e venire incontro alle loro esigenze, noi di Mutui Lecce forniamo l’assistenza necessaria e le informazioni che servono per accelerare i processi di approvazione e attivazione.